Le protesi dentali hanno il compito di riabilitare le funzioni orali dei pazienti affetti da edentulia (mancanza di denti) parziale o totale, mediante la sostituzione dei denti naturali con elementi dentari artificiali. Alcuni tipi di interventi protesici possono essere utilizzati per correggere anomalie funzionali oltre che estetiche di forma, colore o posizione dei denti naturali.

Cos è una corona?

La corona è un restauro protesico che ricopre totalmente la parte di dente visibile, può essere fatta sia su radice naturale sia artificiale (impianto), viene cementata o avvitata e non può essere rimossa dal paziente.

Corona
Corona Inserita

Come si prepara un dente per una corona?

Si prepara il dente facendogli assumere la forma ideale per accogliere la corona eliminando una parte esterna e lasciando solo una parte interna molto solida. Ovviamente la parte di dente asportata sarà pari allo spessore della corona da montare. Una volta data la forma voluta, si prenderanno le impronte del dente preparato, del dente opposto e del modo con cui interferiscono nella masticazione. Con queste informazioni e con quelle relative al colore dei denti del paziente, viene prescritta la realizzazione della corona al laboratorio odontotecnico.

Fa male?

No. Una anestesia locale non farà sentire niente di più di quanto si avverte durante una normale otturazione. Se il dente è devitalizzato e si vuol innestare una corona su un perno moncone, allora l’anestesia può non essere necessaria.

Quando sono necessarie le corone?

  1. nei denti trattati endodondicamente (devitalizzati) con alto rischio di frattura, l’esito della frattura potrebbe determinare l’estrazione, in questo caso la corona ha l’obiettivo di cerchiare il dente proteggendolo durante i carichi masticatori.
  2. nei denti con estesa distruzione coronale dove è necessario ristabilire una corretta forma per ridare funzione ed estetica, spesso sono denti totalmente privi di smalto.
  3. nei denti con vecchie otturazioni, scuri e insensibili ai trattamenti sbiancanti.

Con quali materiali vengono realizzate le corone?

Le corone in composito sono completamente prive di metallo, costituite da sola resina. La scelta e l’impiego di questi manufatti sono correlati alle loro caratteristiche estetiche, (pertanto particolarmente indicati nel settore anteriore) ed economico.

Le corone in metallo-ceramica sono costituite da una parte interna in metallo (cappetta) per dare resistenza, mentre alla ceramica che riveste completamente il metallo è affidata la parte estetica. Sono indicate sia per i denti del settore anteriore che posteriore.

Un’alternativa alle corone in metallo ceramica sono quelle in ceramica integrale, sono completamente prive di metallo, costituite da sola ceramica. La scelta e l’impiego di questi manufatti sono per le loro caratteristiche estetiche, particolarmente indicati nel settore anteriore. La caratteristica di questi restauri è quella di farsi attraversare dalla luce, permettendo un comportamento simile a quello dei denti naturali, inoltre non è indispensabile cercare di nascondere i margini della corona nella zona sub-gengivale in quanto non avendo all’interno il metallo, questo non verrà mai esposto. In questo caso si elimina il rischio di irritazioni o retrazioni gengivali (spostamenti della gengiva intorno alla corona).

La corona si noterà?

No. La corona sarà realizzata per essere in tutto uguale agli altri denti. La tonalità di colore dei denti vicini sarà utilizzata per fare in modo che la corona si inserisca il più naturalmente possibile tra gli atri denti. Una corona provvisoria (Provvisorio) normalmente realizzata in materiale plastico, sarà montata sul dente preparato in attesa che la corona definitiva sia pronta. Questi provvisori potranno essere meno naturali della corona definitiva e quindi si potranno notare maggiormente ma sono fatti per durare solo poche settimane.

 

Cosa sono le protesi mobili?

La protesi mobile, comunemente chiamata “dentiera”, è una soluzione per i pazienti che hanno perso tutti o parte dei denti di un’arcata. Può essere una protesi totale dell’arcata dentale o solo parziale, a seconda dei denti mancanti. È un manufatto rimovibile che è costituito da una base protesica, appoggiata sulla struttura ossea e sulle mucose della bocca, a cui vengono montati i denti artificiali.

 

Ultime news dal blog

Contattaci senza impegno per saperne di più