L’impianto dentale è una soluzione alternativa alla radice del dente; si tratta di una vite in titanio puro di elevata biocompatibilità che viene inserita nell’osso. L’impianto dentale consente la sostituzione del dente naturale per la riabilitazione funzionale di pazienti affetti da edentulia (mancanza di denti) sia parziale che totale.

L’impianto viene inserito con un semplice intervento chirurgico nella mascella o nella mandibola al posto della radice del dente naturale mancante.  Dopo la fase di guarigione, quando intorno all’impianto si è formato nuovo osso (processo di osteointegrazione), si procede alla protesizzazione dell’impianto posizionando sull’impianto stesso la nuova struttura dentale del tutto simile a quella naturale per funzione e per estetica. Il successo dell’impianto dentale richiede un’accurata e sistematica igiene orale come per la dentatura naturale.

Quali casi possono essere risolti con gli impianti?

Gli impianti si utilizzano per trovare una soluzione alla mancanza di denti singoli, di più denti vicini, o alla riabilitazione di un’intera arcata.

In caso di mancanza di un dente singolo, la corona singola su impianti, può rappresentare l’alternativa ottimale al ponte tradizionale. Una soluzione esteticamente e funzionalmente ottimale, “naturale” di cui solo il paziente e il dentista saranno a conoscenza!

In caso di completa mancanza della dentatura superiore e/o inferiore, l’uso di una protesi su impianto è la soluzione ottimale. Diversamente dalle protesi mobili, che sono instabili e causano irritazioni alle gengive e fastidiosi dolori da compressione, le protesi su impianto eliminano in maniera definitiva eventuali spostamenti della  protesi stessa. In questo modo viene meno qualsiasi fastidio, imbarazzo e  preoccupazione; la maggior stabilità consente di sorridere, mangiare e parlare con naturalezza.

implantologia

L’impianto sarà visibile?

No, il nuovo dente darà lo stesso comfort di quelli naturali, la stessa funzionalità ed esteticamente armonizzerà perfettamente con la dentatura naturale.

L’intervento è doloroso?

Come per qualsiasi altro intervento chirurgico, potrebbe derivarne qualche disagio. Normalmente l’inserimento di un solo impianto causa meno disagio dell’inserimento di più impianti. Al momento dell’inserimento dell’impianto dentale, il paziente viene anestetizzato per ridurre ogni possibilità di disagio. La maggior parte dei pazienti riferisce di sentirsi molto più a proprio agio nel seguire la procedura di quanto avevano previsto.

È normale riportare qualche fastidio e gonfiore a livello di gengive e tessuti molli. Questi disturbi vengono generalmente trattati con un normale analgesico. Potrete tornare al lavoro il giorno successivo.

 

Ultime news dal blog

Contattaci senza impegno per saperne di più