Un bel sorriso, si sa, rende le persone più sicure di sé, più propense alla socializzazione, e contribuisce ad avere un aspetto migliore. Per assolvere a tale scopo, le tecniche di estetica dentale hanno subito recentemente un notevole sviluppo in termini di trattamenti, i quali sono sempre più tesi a dare al paziente una bocca sana, ma al tempo stesso bella e luminosa. Tra gli interventi di estetica dentale più richiesti rientrano lo sbiancamento dentale, l’applicazione di faccette estetiche sui denti originali, nonché le tecniche di rimodellamento dentale e di allineamento, per correggere difetti a livello fisionomico del cavo orale. Ma vediamo nel concreto come si compongono tali trattamenti.

Sbiancamento dentale

Lo sbiancamento dentale si basa sull’utilizzo di lampade a luce fredda e gel al fluoro, oppure soluzioni a base di perossido di idrogeno, che servono a eliminare macchie di vario tipo, facendo tornare a brillare i denti del loro colore naturale. Si tratta di interventi minimamente invasivi, e che non vanno a ledere lo smalto né qualsiasi parte del dente, che nel giro di alcune sedute porteranno il paziente a sfoggiare un sorriso sano e luminoso.

Faccette estetiche

Le faccette estetiche sono in materiale plastico, oppure di porcellana,  e sono costituite da una sottile lamella di materiale, la quale va applicata direttamente  sulla superficie dei denti. In questo modo un dente scheggiato, oppure un altro difetto congenito, verranno mascherati in modo perfetto, senza creare minimamente fastidi o problemi masticatori. L’applicazione delle faccette di norma non arreca alcun fastidio al paziente, e rappresenta una soluzione definitiva, con costi di certo più onerosi rispetto ai trattamenti di sbiancamento, ma con il vantaggio di avere un dispositivo duraturo nel tempo e soprattutto esteticamente impeccabile.

Rimodellamento e allineamento dentale con apparecchi invisibili

Le tecniche di rimodellamento dentale hanno invece lo scopo di donare ai denti del paziente una forma naturale ed esteticamente gradevole. Il dentista andrà a limare, smussare e pareggiare le superfici del dente,  eliminando eventuali dislivelli o fessure tra un elemento e l’altro. Anche questa tecnica di estetica dentale non crea dolore al paziente e ha un impatto minimo. In caso poi di denti storti o patologie importanti, il dentista potrà procedere all’impianto di apparecchi estetici invisibili, costruiti in materiali esteticamente perfetti, che raddrizzeranno eventuali elementi dentali storti o comunque non posizionati nel modo corretto.